Città europea dello sport: accolta la candidatura di Asiago!

E’ stata accolta la candidatura di Asiago a Città europea dello sport lanciata quest’estate dall’assessore allo sport Franco Sella, che ha ricevuto la bella notizia la settimana scorsa a Roma, dove ha incontrato i rappresentanti dell’Ente europeo per lo sport e il presidente del Coni Giovanni Malagò. 

Già il fatto che la nostra candidatura sia stata accolta – sottolinea Sella – è una grande soddisfazione, essere in corsa per il titolo di Città Europea dello sport significa che i nostri impianti e le nostre strutture sono considerate adeguate come le nostre capacità professionali di organizzare grandi eventi.

Per il futuro – specifica ancora Sella – ci stiamo attivando per ospitare una tappa del giro d’Italia nel 2016. Diventare Città europea dello sport – spiega infine l’assessore allo sport – darebbe accesso anche a finanziamenti specifici con i quali vorremmo rifare e omologare la pista da atletica dello Stadio Zotti, realizzare il tanto atteso stadio del fondo in località Meltar, e le strutture necessarie al biathlon, compresa la pista da skiroll”.

Per la presentazione della candidatura è stato preparato un dossier sulle tante iniziative promosse dal Comune a favore dello sport, dalle manifestazioni internazionali come i Mondiali Master di sci nordicola doppia tappa di Coppa del Mondo di fondo, i tornei internazionali e i Mondiali Under 20 e femminili di hockey su ghiaccio e i Mondiali di Orienteering, alle iniziative come “Più sport a scuola” che coinvolge tutti gli alunni delle materne e delle elementari che possono così provare a praticare, imparandone i fondamenti, diverse discipline sportive. E’ stato sottolineato il fatto che il Comune non fa pagare alle associazioni sportive l’uso delle strutture. Nel conto è stato messo anche l’avvio del nuovo indirizzo sportivo al liceo di Asiago.

“Le nostre iniziative – conclude Franco Sella – hanno ricevuto il plauso del Coni perché rispettano in pieno i criteri del regolamento per il titolo di Città Europea dello sport, ovvero lo sport inteso come promozione del benessere fisico, come fattore che contribuisce al miglioramento della qualità della vita, con gli innegabili effetti positivi dal punto di vista sociale”.

 

Nella foto Franco Sella con il presidente del CONI Malagò.