L’abbraccio di Asiago e dell’Italia agli azzurrini

Un benvenuto coi fiocchi, con allegato un grossissimo in bocca al lupo per l’avventura mondiale che inizierà fra pochi giorni (è in programma dal 14 al 20 dicembre). Gli azzurrini della Nazionale Under 20, ad Asiago già da un paio di giorni, sono stati accolti questa mattina nella sala consiliare del  Municipio di Asiago dal sindaco Roberto Rigoni Stern e dall’assessore allo sport Franco Sella. Per loro il saluto del presidente della Federazione italiana sport del ghiaccio, l’asiaghese Andrea Gios, del Comitato organizzatore della manifestazione e del presidente dell’Asiago Hockey 1935 Piercarlo Mantovani.

“L’augurio è che possiate vincere – ha detto il sindaco rivolto agli atleti – in ogni caso, al di là dei risultati sportivi, reputo che questo sia un momento Conf_Stampa 10 dic_Ph Paolo Bassodi aggregazione fondamentale nel nome della passione per questo sport”.
Il presidente della Federazione Italiana sport del Ghiaccio Andrea Gios ha anzitutto sottolineato la grande attenzione per lo sport del Comune di Asiago che mette le strutture sportive gratuitamente a disposizione delle società e a beneficio delle grandi manifestazioni.
“Questo Mondiale è un evento importantissimo, la squadra che ne uscirà vittoriosa, infatti, accederà di diritto alla Top Division. Per quanto vi riguarda ragazzi – ha detto Gios – questo è un bel test per il nostro hockey per vedere a che punto siamo. Chiedo a voi e a tutto lo staff tecnico di dare il 100%. Siete qui per rappresentare l’Italia e si deve dar prova di impegno e di serietà”.

Come ha sottolineato poi Tommaso Teofoli, consigliere federale di settore: “Contano tantissimo il cuore e la passione”:
Il presidente dell’Asiago Hockey Piercarlo Mantovani ha voluto fare il suo personale in bocca al lupo agli azzurrini: “Questi sono avversari complicati, l’importante è sapersi mettere nella condizione giusta e lavorare tutti per lo stesso fine. Un augurio anche ai volontari e al comitato organizzatore che hanno lavorato tanto per preparare al meglio questo Mondiale”.

L’assessore Franco Sella, sempre rivolto ai principali protagonisti di questa manifestazione ha sottolineato come lo sport sia importante non solo per coloro che scendono in campo ma anche per i giovani che andranno a vedere quoti mondiali che potranno trarne stimoli importanti.
“Grazie ai volontari – ha voluto ribadire Sella – che con il cuore fanno cose incredibili”.

Massimo Rigoni, responsabile del settore giovanile, anche a nome del presidente Giorgio Basso, ha ricordato i tanti Mondialii, ben sette, organizzati ad Asiago e l’impegno profuso da Mario Lievore per fare della nostra città un punto di riferimento per la Federazione. Le battute finali sono state del coach Erwin Kostner: “Siamo pronti per dare il massimo. Il nostro obiettivo è la salvezza, ma quando tutti si impegnano a dare il 100 per cento possiamo già essere contenti e magari arrivano anche soddisfazioni inattese”.

Alla fine è stato anche ricordato l’apporto degli studenti e dei professori delle due classi dell’Istituto d’istruzione superiore di Asiago coinvolte nel progetto  scuola – lavoro “Il grande hockey internazionale incontra la scuola” presenti oggi in municipio.