Orienteering. Finale di Coppa Italia a Campomulo

Sarà Campomulo di Gallio ad ospitare la 15ª edizione degli Highlands Open, manifestazione sportiva di orienteering che, dopo il successo in val Giardini ad Asiago nella precedente edizione, torna sull’Altopiano per la finale di Coppa Italia. Dalle ore 8.00 alle ore 14.00 di domenica 18 ottobre centinaia di sportivi si sfideranno sui percorsi tanto tecnici quanto impegnativi della zona scelti per l’occasione dalla FISO (Federazione Italiana Sport Orientamento) in collaborazione con ASD Erebus Vicenza.

Domenica 4 ottobre al Verenetta si è svolta invece la prova finale del circuito Asiago Orienteering 2015 sui 4 percorsi previsti dall’organizzazione a diversa difficoltà (bianco, giallo, rosso, nero) grazie al prezioso sostegno della Cassa Rurale ed Artigiana di Roana. Valida come 17^prova del Tour Vicentino.

La competizione ha animato i boschi ai piedi del Monte Verena tra le località Campovecchio, Trugole, all’interno di un ritaglio di bosco di circa 4 kmq, antipasto della più ampia mappa inedita di Verenetta-Mandrielle-Posellaro-Campolongo aggiornata nel 2015 per l’occasione. La formula di gara consisteva nel visitare alcuni punti di controllo da raggiungere luogo il percorso nel minor tempo possibile scegliendo la strada che si ritiene più congeniale con l’uso di mappa e bussola.

Nel percorso NERO di 6130 m – Dislivello 215 m – Kmsf 8,28 primeggia Cera Michele dell’Orientamento Vicenzacon il tempo di 1h03’14” davanti all’atleta di Alonte Trevisan Eugenio secondo con 1h12’08”. Percorso ROSSO 5392 m – Dislivello 250 m – Kmsf 7,89 vinto da Trinca Colonel Fabio dell’Orientamento Vicenza davanti a Boscolo Berto Emanuele di Padova 1h06’21”. Nel percorso GIALLO 3770 m – Dislivello 185 m – Kmsf 5,42 primo Annarita Scalzotto da Alonte con 40’57”.

Gli orientisti hanno sfidato l’acquazzone che li ha accolti. Prima partenza ore 15.00. Fortunatamente verso le 16.40 ha smesso di piovere e per le premiazioni è spuntato il sole. Percorsi divertenti e impegnativi. Con la bussola e bussola in occasione dei percorsi promozionali si sono fornite anche informazioni storiche sul luogo per esplorare con mappa e bussola alcuni punti caratteristici segnato dalla Guerra 15-18. L’orienteering si presta quindi ad abbinare sport, natura e storia in una combinazione unica e da provare.

Con l’arrivo del’autunno l’attività associativa dell’Asiago 7 Comuni Ski Orienteering Klubb continua con giornate base di avvicinamento allo sport. Con l’orienteering i ragazzi e quanti parteciperanno alle lezioni base sull’uso di mappa e bussola impareranno le nozioni per esplorare e conoscere il magnifico territorio ci circonda. Indicativamente si terranno il sabato pomeriggio (ore 14 scuole elementari, ore 15 scuole medie e famiglie) presso il Prunno di Asiago a ripetersi ogni sabato dal 10 ottobre con la possibilità di partecipare ai percorsi promozionali sull’Altopiano di Asiago nel corso del 2015.

Per partecipare alle attività associative tutti gli interessati che desiderano ricevere maggiori informazioni possono scrivere a info@asiago7comunisok.euo visitare il sito www.asiago7comunisok.eu e i social network all’indirizzo A7CSOK.

Nella foto i vincitori della gara di domenica 4 ottobre al Verenetta nel percorso nero